ASSISTENTE FAMILIARE

FORMAZIONE

PROGETTO FORMATIVO E LAVORATIVO

ASSISTENTI FAMILIARI

Formare chi si prende cura è un progetto che ha lo scopo di trovare personale con la volontà e la necessità di fare un percorso formativo e lavorativo come assistente familiare convivente per un limitato periodo di tempo.

La durata è di 3/4 settimane per circa 12/15 candidati, con il successivo inserimento lavorativo, la formazione e l’ospitalità alloggiattiva è completamente gratuita, quello che chiediamo è la massima serietà.

Il suo obbiettivo è di:
• reclutare e selezionare il personale assistenziale
nel paese di origine
• formare il personale linguisticamente
• formare il personale con insegnamenti teorici e pratici
• inserire il personale in famiglie nel contesto sociale
dove è stato formato
• arginare nel possibile il problema socio-sanitario denominato
“Sindrome Italia”
• portare a conoscenza le famiglie che precedentemente
hanno avuto esperienze negative con personale assistenziale,
che ci possono essere anche diverse realtà.

PROGRAMMA FORMATIVO

Il programma da noi redatto ha l’obiettivo finale di inserire nelle varie realtà Italiane personale che sia in grado di parlare, capire, leggere la lingua Italiana, ma soprattutto personale che abbia una formazione assistenziale per il futuro anziano a cui verrà assegnato.

Il programma sì articola in diverse fasi specifiche così suddivise:

Reclutamento e Selezione
Formazione Linguistica
Formazione Teorica
Formazione Pratica
Inserimento nel contesto sociale
Inserimento in Famiglia e Contratto di lavoro

RECLUTAMENTO E SELEZIONE

Viene svolta nel paese di origine del candidato.

Consiste nella raccolta della documentazione necessaria per accedere alla selezione e nella valutazione dei curriculum lavorativi e formativi con lo scopo di suddividere i candidati da selezionare in base alle attitudini e all’esperienza lavorativa trascorsa. Verrà svolta con un primo corso conoscitivo di poche giornate dove verrà illustrato il percorso formativo e verranno valutate le competenze linguistiche per poter equiparare i candidati ad una omogenea formazione linguistica successiva.

La fase di reclutamento è svolta nel paese d’origine da personale selezionato e preparato a questo compito, il personale è personale di fiducia, in grado di parlare e capire la lingua italiana con notevole esperienza in campo sanitario assistenziale e in campo formativo e di coordinamento.

Il giudizio nella selezione sarà il più possibile equo, assicurando l’accesso dei candidati più idonei in possesso di determinati requisiti alla fase di formazione.

FORMAZIONE LINGUISTICA E CIVICA

Viene svolta in Italia nelle ore mattutine settimanali.

L’insegnamento della lingua italiana rappresenta uno snodo fondamentale nel processo di integrazione.

La formazione linguistica punta all’apprendimento di conoscenze principalmente orali atte a facilitare la relazione datore di lavoro/ dipendente/utente.

I partecipanti saranno seguiti da una figura professionale che partirà dall’insegnamento delle basi della grammatica italiana per arrivare all’acquisizione di buone capacità di ascolto e dialogo, strumento fondamentale per il buon successo di ogni relazione.

FORMAZIONE TEORICA

Viene svolta in Italia nelle ore pomeridiane settimanali.

L’Assistente familiare svolge un lavoro di cura a domicilio. La sua attività consiste nell’aiutare ed assistere persone anziane, malate, disabili che spesso vivono una condizione di esclusione sociale.

Le conoscenze e le competenze richieste a chi svolge questo ruolo sono molte e riguardano diversi ambiti: comunicativo, relazionale, sociale, sanitario, legislativo, burocratico.

Durante la sua attività l’Assistente familiare si trova ad interagire con altre persone che ruotano a diverso titolo attorno all’assistito: la famiglia, il medico di base, i servizi sociosanitari.

La Formazione professionale cercherà di dare le maggiori competenze possibili per riuscire a svolgere al meglio il proprio ruolo.

FORMAZIONE PRATICA PROFESSIONALE

Viene svolta in Italia nelle ore pomeridiane settimanali.

La cosa migliore per mettere in pratica in modo professionale le nozioni acquisite a livello teorico è una formazione impartita da personale sanitario formato, vengono adibite a tale scopo delle aule attrezzate con tutti i suppellettili ed apparecchiature necessarie.

Saranno svolte anche giornate di affiancamento passivo con il nostro personale già in essere.

FORMAZIONE PREVENZIONE RISCHIO BIOLOGICO

L’emergenza della pandemia COVID – 19 ha fatto emergere la necessità di migliorare la conoscenza di un rischio presente in molti ambienti di lavoro e soprattutto quello domiciliare per il quale – spesso – non siamo sufficientemente preparati.

L’obiettivo è di trasmettere le conoscenze base per affrontare il rischio biologico, aspetto fondamentale da considerare nelle attività quotidiane con una ancora maggior necessità di attenzione e chiarezza.

Gli argomenti trattati saranno cenni di base di microbiologia e classificazione dei microrganismi secondo il D.Lgs. 81/08, la valutazione del rischio biologico, le misure preventive specifiche e generali, dispositivi di Protezione collettiva e individuale correlati al tipo di attività e situazione, gestione dell’emergenza nel rischio biologico.

FORMAZIONE PRATICA IN CUCINA

Viene svolta nell’ abitazione che ospita il personale nell’ ora della cena.

Ogni paese ha abitudini diverse di alimentazione e ogni cultura ha il proprio giudizio su quali cibi fanno bene o male.

Non è facile abituarsi a sapori e modi di cucinare diversi dai propri. Per l’anziano è importante mantenere le proprie abitudini e avere un’alimentazione adatta all’età e alle condizioni di salute. Questo tema viene trattato nella parte teorica, ma anche sotto l’aspetto pratico non è da sottovalutare.

Ogni sera una Cuoca potrà insegnare la preparazione di piatti semplici ma tipici della zona e potranno essere preparati e degustati dai candidati all’ora di cena.

FORMAZIONE DI PRIMO SOCCORSO

L’obiettivo è fornire alle assistenti attraverso un ciclo di lezioni tenute da medici, da infermieri e da professionisti esperti tutte le competenze indispensabili per reagire prontamente in caso di eventuali emergenze.

Tutto il corso avrà valenza di attestato di frequenza certificato.

Questa tipologia di atto (Attestato Certificato), presuppone che a rilasciare un’attestazione sia un Ente accreditato (es. una Scuola o altro Centro che abbia ricevuto l’accreditamento dalla propria Regione di appartenenza). Ha piena validità di legge. Naturalmente tale certificazione rappresenta titolo abilitativo alla professione e assume valenza di legge SOLO ed esclusivamente all’interno della Regione che ne permette il rilascio.